in:

Conti in equilibrio e patto di stabilità rispettato per il Comune capoluogo. Ma sul preventivo rimane l’incognita dei rimborsi dell’Imu che vale 7,7 milioni di euro.

Presentata ieri sera alla quarta commissione Bilancio, la manovra compensa le “incertezze” sui trasferimenti statali per 1,2 milioni emerse dalla precedente verifica degli equilibri, utilizzando parte dell’avanzo di bilancio 2012 e il fondo di riserva che scende da 600.000 a 250.000 euro. Il bilancio complessivo si attesta quindi su 274,5 milioni di cui 184 per la parte corrente. A margine della discussione consiliare è rimasta però la questione dei rimborsi dell’Imu che, per il Comune, vale 7,7 milioni e su cui l’amministrazione attende le decisioni del Governo.

 

Tra i principali dati emersi la drastica riduzione degli oneri di urbanizzazione che sono calati dal 2007 al 2013 da 20 a cinque milioni. Risorse che, nella manovra di assestamento, saranno destinate solo agli investimenti. Da segnalare per quanto riguarda la parte corrente una riduzione delle spese di personale per 100 mila euro e di 163 mila euro per l’amministrazione generale (spese postali e noleggio di mezzi).
Tra le uscite di parte corrente sono annoverati invece 80.000 euro per contenziosi legali in cui l’amministrazione è stata condannata a rifondere le spese alla controparte. Inoltre i contributi all’Istituzione nidi e scuole di infanzia (160 mila euro), Liceo musicale Peri (50 mila) e al settore welfare cui vengono destinati 55 mila euro. Circa 300 mila euro invece le spese per il conguaglio del contratto “gestione calore”.

 

Gli investimenti previsti per il 2013 ammontano a 27,6 milioni, in aumento rispetto ai 14 milioni del 2012. Per rispettare i limiti imposti dalle nuove leggi finanziarie alcune opere, come la Bretella di Rivalta, vengono posticipate nel piano dei lavori pubblici all’anno prossimo. Verranno invece impiegati gli 1,8 milioni derivanti dai contributi per la ricostruzione del terremoto del 2012 e 600.000 euro con cui verranno realizzate 6 nuove piste ciclabili. Confermati per il 2014 anche gli interventi di riqualificazione di Piazzale Europa, e del capannone 18 delle ex Officine reggiane, entrambi realizzati in partership con i privati e ricompresi nel progetto “Area Nord”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC