in:

“La buona politica supera le contrapposizioni e sa fare sintesi” ha detto il sindaco

Si riparte da qui, pronti per affrontare progetti che non è giusto far attendere: il nuovo piano strutturale comunale su area vasta, ad esempio, o la sperimentazione del nuovo modello della fondazione per 4 scuole d’infanzia comunali. “Dobbiamo fare i conti con la crisi economica ed il calo dei trasferimenti – ha detto in apertura dei lavori il sindaco Pighi – Un quadro che richiede prospettive nuove ai servizi e alla pianificazione urbanistica. La buona politica è quella che supera le contrapposizioni e sa fare sintesi”. Poche parole, prima del ringraziamento agli assessori uscenti Alvaro Colombo e Graziano Pini, poi la presentazione al consiglio comunale della nuova giunta, i due volti nuovi e la ridistribuzione delle deleghe. “Il nuovo vice sindaco – ha detto Pighi – è una persona capace che rappresenta anche il maggior partito della coalizione e che quindi deve garantire il massimo della coesione possibile tra la Giunta e la sua maggioranza”. A Giuseppe Boschini sono affidate le deleghe alle Politiche finanziarie e Attuazione del programma. “Abbiamo deciso di superare le contrapposizioni nate sui temi dell’urbanistica chiamando un affermato professionista” ha detto il sindaco presentando Gabriele Giacobazzi, al quale vanno Programmazione, Gestione del territorio e Infrastrutture. Roberto Alperoli è assessore alle Politiche culturali, Turismo e Promozione della città, le deleghe di Simona Arletti rimangono Ambiente e Affari generali. Francesca Maletti rimane assessore alle Politiche sociali, sanitarie e abitative, Antonino Marino alla Qualità e sicurezza della città, Lavori pubblici, Sport. A Marcella Nordi vanno le deleghe alle Risorse umane e alle Pari opportunità, a Fabio Poggi Innovazione e Comunicazione, Patrimonio, Politiche giovanili e Cooperazione internazionale. Adriana Querzé mantiene le deleghe a Istruzione, Politiche per l’infanzia e l’adolescenza e Rapporti con l’università, mentre l’assessore Daniele Sitta si occuperà di Sviluppo economico e lavoro, Centro storico e Società partecipate.
 


Riproduzione riservata © 2018 TRC