in:

Ma si continua nel controllo di alcune tessere a Carpi e Castelfranco

E’ fissato per il 14 aprile il congresso provinciale del Pdl. La data è stata comunicata ieri a Roma dallo stesso Denis Verdini, coordinatore nazionale del partito e nominato commissario provinciale per chiarire il caso dei tesseramenti anomali di Modena. Riguardo alle tessere, Denis Verdini ha annunciato che sono rimasti solo due i comuni su cui si continua ad indagare, Carpi e Castelfranco, dove sono state trovate diverse zone grigie: se si troverà qualcuno che non ha i requisiti per essere tesserato verrà giocoforza cancellato, il conteggio non è ancora stato ultimato ma sarebbero tra le 200 e le 300 le tessere “senza paternità”. Intanto restano ancora da risolvere le modalità del congresso. Due le ipotesi uscite dal vertice di Roma: una lista unitaria, frutto di un accordo preliminare, che assegna la presidenza ad Enrico Aimi – che avrebbe la maggioranza – affiancato da tre vice in rappresentanza delle tre anime del partito; oppure i tre candidati separati: Enrico Aimi, Claudia Severi e Michele Barcaiuolo, un modo, questo, per contarsi definitivamente.


Riproduzione riservata © 2018 TRC