in:

Contro la manovra si mobilitano i sindacati. La Cgil, che domani dalle 9,30 darà vita ad un presidio davanti alla Prefettura di Modena, ha già proclamato uno sciopero generale per il 6 settembre, la Uil sarà invece il 1° settembre davanti al Senato.

E contro la manovra si mobilitano i sindacati. La Cgil, che domani dalle 9,30 darà vita ad un presidio davanti alla Prefettura di Modena, ha già proclamato uno sciopero generale per il 6 settembre, la Uil sarà invece il 1° settembre davanti al Senato, per sostenere le richieste di modifica già presentate. Oggi, intanto, il segretario provinciale del sindacato, Luigi Tollari, chiede al Sindaco di Modena di non aumentare le tasse locali, nonostante i pesanti tagli previsti a carico del comune. “Modena – dice – deve essere in grado di garantire un welfare sostenibile, robusto e solidale. Nei momenti difficili si vede la capacità delle persone: è ora di eliminare tutti gli sprechi, rinviare le spese non prioritarie e abbattere i costi della politica a cominciare dalle circoscrizioni”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC