in:

Le minoranze consiliari di Modena, compatte, boicotteranno oggi pomeriggio la commissione sulla variante urbanistica al Poc. Una protesta clamorosa contro la bocciatura di alcuni degli esperti proposti.

L’urbanistica torna a spaccare in modo profondo il consiglio comunale di Modena. Ma stavolta a fare infuriare le minoranze, pur contrarie all’intervento in via Cannizzaro, non sono state le scelte dell’assessore Daniele Sitta, ma la bocciatura da parte dei capigruppo di Pd e Sel, Trande e Ricci, di alcuni degli esperti proposti per la commissione di approfondimento al Poc in programma oggi pomeriggio. Spaccatura che si è consumata in modo insanabile quando Eugenia Rossi dell’Italia dei Valori ha proposto Ubaldo Fraulini, ex consigliere comunale ma anche per anni dirigente della pianificazione territoriale in Provincia. “Non un esperto della materia, ma solo un politico” per il capogruppo del Pd, Paolo Trande che ne ha ricusato la partecipazione in commissione. Ed ora le minoranze compatte gridano all’emergenza democratica e oggi pomeriggio boicotteranno l’appuntamento. La Lega Nord al Villaggio Zeta Oggi pomeriggio dalle 16, la Lega Nord organizza un sit in per la sicurezza al Villaggio Zeta in via dello Zodiaco. E alle 20, passeggiata verde per il quartiere.


Riproduzione riservata © 2017 TRC