in:

A due settimane dal voto regionale, si intensificano gli incontri tra le forze politiche e il presidente Errani per formare la nuova giunta dell’Emilia Romagna.

E’ un po’ come il mercato calciatori. Nomi e scenari ne circolano tanti, ma alla fine la quadratura del cerchio spetterà solo ad Errani e allora non mancheranno le sorprese. Di certo, Modena, perso il sesto consigliere, con la grillina Sandra Poppi costretta a cedere il passa al capolista Favia, e con Andrea Leoni del Pdl ancora in attesa delle decisioni non imminenti di Anna Maria Bernini, si augura di contare un po’ di più. Decisamente utile in tempo di crisi, al di là dei nomi. La certezza è che al fianco di Errani ci sarà ancora Giancarlo Muzzarelli, indicato come assessore dal Pd modenese prima ancora del voto. Un lavoro, il suo, apprezzato dallo stesso presidente regionale che sembra intenzionato a confermarlo alla programmazione territoriale, aggiungendo però una delega economica, magari alle attività produttive con particolare attenzione alla green economy, la sfida chiave per il futuro dell’Emilia Romagna. Avere un secondo assessore modenese non è scontato. Il più accreditato è Massimo Mezzetti, coordinatore regionale di Sinistra ecologia e libertà, ma negli incontri ufficiali Errani ha chiesto a tutti i partiti di presentargli rose di nomi con attenzione alle quote rosa. Così se per la Federazione della sinistra sarà un testa a testa tra la Donini di Rifondazione e la Bortolazzi dei Comunisti italiani, e nell’Italia dei valori potrebbe spuntarla la piacentina Sabrina Freda, per Sel – Idee Verdi la quadratura del cerchio promette di riservare sorprese, anche per la campagna messa in moto dall’assessore uscente dei Verdi, Alberto Ronchi. Tornando al Pd, conferme in vista per Rabboni all’agricoltura, Zanichelli all’ambiente e Peri ai trasporti, mentre l’assessorato più pesante, la sanità, sembra destinato ad Alfredo Bertelli, il braccio destro di Errani già sottosegretario alla presidenza. Ma da qui all’annuncio ufficiale, c’è ancora un mese di tempo, le sorprese non mancheranno.


Riproduzione riservata © 2016 TRC