in:

“Si è voluto rendere legittimo ciò che era illegittimo”. Così Antonio Di Pietro, oggi a Modena, ha commentato il decreto “salva liste” appena varato dal Governo. In contemporanea, sempre da Modena, gli faceva eco gianni Alemanno, Pdl: “Il decreto è il male minore”.

A Modena, questo pomeriggio, in piazza Grande per sostenere i candidati regionali dell’Idv, il leader Antonio Di Pietro, dove ha parlato anche del decreto salva-liste. “Un vero golpe mascherato da provvedimento legislativo”. Non usa mezzi termini il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro a Modena, in Piazza Grande oggi pomeriggio, per il tour elettorale nella nostra regione. Reduce da un intervento ad un tendine del braccio destro rincara la dosa annunciando per sabato prossimo, 13 marzo, Roma ospiterà una manifestazione “in difesa della Democrazia”. A Modena, sempre nel pomeriggio, anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, per sostenere la candidatura di Enrico Aimi per il Pdl. “Un atto di buon senso; il decreto legge è il male minore come sostiene Fini”. Gianni Alemanno, oggi pomeriggio, ha fatto una breve tappa modenese per sostenere il capolista del Pdl, Enrico Aimi fa un accenno al decreto cosiddetto salva liste. Si associa, in sostanza a quanto dichirato dal presidente della Camera, aggiungendo che era importante garantire a tutti il diritto di voto. “Per cambiare – ha detto l’esponente del Pdl- la vostra regione deve puntare a cose diverse da quelle della sinistra”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC