in:

Rivara è un sito strategico per il Paese per questo la valutazione di impatto ambientale deve essere portata avanti senza no pregiudiziali. A dirlo il Premier Silvio Berlusconi, rispondendo ad una lettera di Giovanardi. Tante le reazioni.

In tempo di elezioni, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi ha chiesto il conforto di Silvio Berlusconi sulla questione stoccaggio gas a Rivara. In una missiva indirizzata allo stesso Giovanardi, il presidente del Consiglio fa il punto sulla posizione del Governo. Berlusconi dice di condividere l’interesse per i progetti che vanno nella direzione dell’autonomia energetica del Paese e ribadisce che Rivara è un sito strategico e come tale deve passare il vaglio degli organi ministeriali competenti, ovvero la Commissione di Via. “valutazione – sottolinea il presidente del Consiglio – che deve essere portata avanti senza subire no pregiudiziali di comitati ed enti locali”. “Naturalmente – conclude Berlusconi – gli impianti potranno essere autorizzati solo se verrà verificata la totale sicurezza per l’ambiente e i cittadini”. Una risposta chiara secondo Giovanardi a chi “alimenta paure per tentare di costruirsi una carriera politica”. Ma la lettera di Berlusconi ha riacceso il mai sopito scontro politico sull’opera. Per Raimondo Soragni, con la sua risposta il Premier smaschera il Pdl e soprattutto la Lega Nord modenese da sempre contraria all’opera in Provincia e in Regione, ma incapace di opporsi a Roma. Critica respinta da Dante Mazzi del Pdl secondo cui con la sua risposta Berlusconi conferma che la sicurezza dei cittadini e dell’ambiente viene prima di tutto. “Enti pubblici e organismi tecnici – conclude Mazzi – hanno dimostrato sino ad ora che questi due requisiti a Rivara non sono soddisfatti, da qui il nostro no”. Per Massimo Mezzetti di Sinistra, ecologia e libertà, invece, è palese come i politici del centrodestra sul deposito di gas abbiano posizioni strumentali e contraddittorie “e dopo le elezioni finiranno per imporlo con un atto autoritario da Roma, come per le centrali nucleari”. Punto esclamativo finale del Presidente della Provincia, Sabattini, che si dice sorpreso in quanto “in campagna elettorale proprio Berlusconi aveva preso pagine a pagamento sui quotidiani locali per dire no al gas di Rivara”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC