in:

La sfida dell’Udc, per le prossime elezioni regionali. Ancora da sola, ancora contro Pd e Pdl. Candidato presidente in Emilia Romagna è il deputato bolognese Gianluca Galletti.

Nel Lazio con la Polverini, per il centrodestra; in Puglia e Piemonte, aperti ad una possibile intesa per sostenere i candidati del Pd. In Emilia Romagna no. L’Udc, alle prossime elezioni regionali, andrà da sola, con il candidato più forte possibile, il deputato bolognese Gianluca Galletti. Impossibile fare intese – ha spiegato stamattina – né con Errani, né con il Pdl che in regione è schiacciato sulle allarmanti posizioni della Lega Nord. Se era difficile ipotizzare un’intesa con il centrosinistra, modello Unione, che governa da sempre la Regione, è con il Pdl che i rappresentanti dell’Udc hanno il dente più avvelenato. “Come l’anno scorso anno per le amministrative – ha sottolineato il modenese Davide Torrini, coordinatore regionale del partito – non ci hanno mai contattato, ma il Pdl deve sapere che per sperare di vincere in Emilia Romagna devono sostenere un nostro candidato: evidentemente non ci credono”. Baruffe politiche, ma anche proposte concrete per la Regione. Nel programma di Galletti: l’introduzione del quoziente familiare e sgravi fiscali sull’Irap alle imprese che torneranno ad assumere.


Riproduzione riservata © 2016 TRC