in:

La neve ha cominciato a cadere all’alba anche in pianura, in montagna è arrivata già ieri. In Appennino servono le gomme da neve, attenzione al ghiaccio anche a quote più basse.

Tempo perturbato fino a domani, con ancora la possibilità di nevicate anche a quote basse. Ma è in montagna che la neve è caduta abbondante: alle 11 di oggi a Pavullo se ne registravano 10 centimetri, 15 a Fanano e tra i 30-40 centimetri sulle piste di Cimone e Cimoncino. Polizia stradale e vigili del fuoco consigliano le gomme da neve per chi viaggia in Appennino. Attenzione anche al ghiaccio, soprattutto di notte, perché le temperature si sono abbassate, le strade potrebbero diventare insidiose anche in pianura. Sono comunque in funzione già da ieri pomeriggio in montagna spartineve e spargisale, le arterie principali sono pulite, qualche problema in più nelle vie secondarie. Anche i mezzi Hera al lavoro a Sassuolo e nella zona pedecollinare, dove alle 8 si registravano dai 5 agli 8 centimetri di neve. Da domani sera la perturbazione dovrebbe esaurirsi, le nubi resteranno a tratti fino a mercoledì, più soleggiato giovedì, giorno in cui riapriranno gli impianti da sci modenesi. Ma già giovedì sera il tempo, dicono gli esperti meteo, potrebbe tornare a peggiorare.


Riproduzione riservata © 2016 TRC