in:

Dopo quello del Pdl-Lega Nord, dichiarato inammissibile, oggi il Tar di Bolgona ha respinto anche il ricorso dell’Italia dei valori. Secondo il Tribunale amministrativo regionale, dunque, la riconferma di Pighi è stata pienamente legittima.

Ricorso respinto. Dopo quello presentato da Pdl e Lega Nord, il Tar ha ritenuto di non accogliere anche il ricorso dell’Italia dei valori, sempre rispetto a presunte irregolarità nel corso dello spoglio delle schede alle ultime elezioni amministrative per il Comune di Modena. Nessuna irregolarità, al massimo qualche imperfezione non sostanziale, come peraltro già certificato dalla Commissione elettorale presieduta dal giudice Pasquariello che ritenne pienamente legittima la vittoria di Giorgio Pighi. Decisione contestata in quei giorni dall’Italia dei valori e dal centrodestra tutto che contestarono la validità dei risultati in alcuni seggi dove i verbali risultavano incompleti. Ma il Tar oggi ha messo l’ennesima parola fine su questa vicenda. Soddisfatto il Sindaco Pighi che però accusa le opposizioni di strumentalizzazione politica: “Su questi legittimi ricorsi – commenta – hanno basato una campagna di disinformazione rivolta soltanto a nascondere il loro peggior risultato elettorale di sempre a Modena”. Il Sindaco Pighi ricorda poi come la coalizione di centrosinistra abbia ottenuto il doppio dei voti di Pdl e Lega Nord e, commentando la decisione del Tar, si è detto convinto che le istituzioni sono uscite rafforzate da questo percorso, perché è stata riconosciuta la piena credibilità del servizio elettorale e delle centinaia di persone che ad ogni scadenza elettorale prestano la loro opera e rendono possibile il regolare svolgimento delle consultazioni popolari.


Riproduzione riservata © 2016 TRC