in:

Ancora politica, con il segretario provinciale dei Verdi, Brigliasco Vincenzi, che assicura che il suo partito resta nella maggioranza di centrosinistra nonostante le mancate nomine in Provincia e in Comune a Modena…

Verdi a bocca asciutta, dopo quattro legislature, sia in Provincia sia in Comune a Modena. Nessun assessore, nessun consigliere. Ma non per questo fuori dalla maggioranza di centrosinistra. “La nostra – ci ha spiegato stamattina Brigliasco Vincenzi – è stata una rinuncia volontaria”. Non essendo riusciti ad eleggere nessun consigliere, infatti, i Verdi hanno preferito rinunciare anche ad avere assessori, per poter avere le mani libere sulle questioni ambientale che stanno più loro a cuore. Ma si sentono ancora parte della maggioranza. La mancata elezione di un consigliere, però, fa storcere il naso a Vincenzi. In questi anni, sulle questioni ambientali dalle Cave alla Cispadana, dal gas all’inceneritore, sono sorti tanti Comitati, che al momento del voto, però, hanno scelto il centrodestra, la Lega in particolare, e non i Verdi. Un voto inspiegabile per il segretario provinciale dei Verdi, che ricorda come a livello nazionale, a cominciare dal deposito di Rivara, il governo stia facendo scelte poco ambientaliste.


Riproduzione riservata © 2016 TRC