in:

E’ stata presentata ufficialmente oggi pomeriggio la nuova giunta del Comune di Modena. Nella squadra di Pighi 4 donne e 6 uomini. Cinque le riconferme rispetto allo scorso mandato. Il vice sindaco è Alvaro Colombo della Sinistra per Modena. Il prossimo 6 luglio in programma il primo consiglio comunale.

Due assessori in meno rispetto allo scorso mandato, cinque new entry e cinque riconferme. Quattro donne e sei uomini. Questa la composizione della nuova giunta del Comune di Modena, presentata oggi pomeriggio dal primo cittadino Giorgio Pighi. Alvaro Colombo, della Sinistra per Modena e già assessore alle politiche abitative dal ’99 al 2004, è il vice sindaco ed assessore alle politiche finanziarie e partecipazione. Deleghe alla cultura, turismo e promozione della città per l’ex sindaco di Castelnuovo Roberto Alperoli. Marcella Nordi, consigliera della Commissione pari opportunità della Provincia di Modena ed esponente dei socialisti, entra in giunta come assessore alle risorse umane e strumentali e pari opportunità. Il secondo mandato di Pighi vede poi il ritorno, fortemente voluto dallo stesso Pighi, di Graziano Pini, docente di Economia Politica all’Università di Modena e Reggio Emilia e già assessore comunale allo sport negli anni 90. L’ex presidente della circoscrizione 3 Fabio Poggi assume la direzione delle politiche patrimoniali, decentramento, comunicazione, politiche giovanili e cooperazione internazionale. Restano Simona Arletti, alla quale vengono affidate le deleghe all’ambiente, affari generali e servizi demografici; Francesca Maletti alle politiche sociali, sanitarie ed abitative; Antonino Marino al quale vanno i lavori pubblici, lo sport e l’importante assessorato alla qualità e sicurezza della città, che comprende anche la delega alla polizia municipale. Adriana Querzè mantiene l’istruzione, le politiche per l’infanzia e l’adolescenza e i rapporti con l’Università. Mentre Daniele Sitta confermatissimo alla programmazione e gestione del territorio, infrastrutture e mobilità, sarà anche assessore al centro storico.


Riproduzione riservata © 2016 TRC