in:

Stamattina l’ufficio centrale per le elezioni, ha terminato il controllo di legge dei 187 verbali usciti dai seggi di Modena e confermato la vittoria al primo turno di Giorgio Pighi. Centrodestra e Italia dei valori si preparano a ricorrere al Tar.

103448 voti validi, 51850 per Giorgio Pighi che aumenta così il margine di sicurezza da 100 a 136 voti e la percentuale di consensi dal 50,098% al 50,120. E’ questo il verdetto arrivato stamattina dall’ufficio centrale per le elezioni, presieduto dal magistrato Domenico Pasquariello, nominato dal presidente del Tribunale, al termine della verifica di legge dei verbali dei 187 seggi di Modena. Una decisione maturata in un clima di grande attesa e di alta tensione al terzo piano dell’anagrafe di via Santi dove era riunita la commissione. Al termine, però, nessun colpo di scena e, così, a Modena non ci sarà il ballottaggio, richiesto a gran voce dal centrodestra che contesta i verbali di 14 sezioni su 187. La svolta è arrivata stamattina quando la commissione elettorale ha rigettato anche l’ultima richiesta presentata da centrodestra e Italia dei valori di procedere alla verifica delle tabelle con il riepilogo dei singoli voti dei seggi contestati. “Procedura – ha ricordato al termine Isabella Bertolini, coordinatore provinciale del Pd – consentita dalla legge e seguita per le politiche del 2006 dalla Corte d’appello di Bologna”. L’ufficio centrale per le elezioni di Modena, invece, una volta verificati i verbali e rifatto le somme totali, ha ritenuto di seguire la prassi abituale, senza procedere alla verifica delle tabelle “che – ha spiegato il dottor Pasquariello ai ricorrenti – potrà avvenire a seguito di ricorsi di parte”. Ricorso al Tar, peraltro già annunciato da centrodestra e Italia dei valori, che non escludono nemmeno la possibilità di rivolgersi alla Procura. Soddisfatti, invece, i rappresentanti del Pd che hanno assistito ai lavori senza mai opporsi alle richieste delle altre forze politiche. “Alla fine – ha fatto notare il segretario cittadino Giuseppe Boschini – il margine con cui Pighi ha evitato il ballottaggio è aumentato”. Ovviamente soddisfatto il Sindaco Pighi che nella prima conferenza stampa ha voluto ribadire che si tratta della decisione ufficiale della magistratura.


Riproduzione riservata © 2016 TRC