in:

Nel tardo pomeriggio l’ufficio centrale per le elezioni ha terminato il controllo di legge dei 187 verbali usciti dai seggi di Modena. Non c’è stata però la convalida degli eletti, in quanto in una delle due copie del verbale del seggio 165 della Madonnina, i conti non tornavano.

Nel tardo pomeriggio l’ufficio centrale per le elezioni, presieduto dal dottor Pasquariello, nominato dal presidente del Tribunale, ha terminato il controllo di legge dei 187 verbali usciti dai seggi di Modena. Non c’è stata però la convalida degli eletti, in quanto in una delle due copie del verbale del seggio 165 della Madonnina, i conti non tornavano. Pertanto per domani mattina è stato convocato il presidente del seggio per chiarire l’errore, l’unico accertato dalla commissione. Ci sarà però così un’altra notte di polemiche, con le opposizioni che chiedono a gran voce il riconteggio delle schede e minacciano ricorsi alla magistratura. Il segretario cittadino del Pd, Giuseppe Boschini, si dice però assolutamente tranquillo: “Se anche annullassero i voti del seggio 165, fatto mai accaduto in precedenza, Pighi sarebbe comunque sindaco, seppur con un margine ridotto”. Una curiosità, al termine della verifica dei verbali, la percentuale del Sindaco Pighi è in aumento dal 50,098% dei consensi al 50,120%. Sono infatti calati sia i voti validi sia quelli ai sindaci.


Riproduzione riservata © 2016 TRC