in:

Continuano ad alternarsi i big della politica italiana in città. Oggi pomeriggio a Modena il Ministro Mara Carfagna per sostenere le candidature del Pdl.

Il Ministro per le Pari Opportunità del Governo Berlusconi ha partecipato ad un incontro organizzato dal Pdl modenese oggi pomeriggio al Caffè Concerto. Mara Carfagna era in città per sostenere la campagna elettorale dei candidati del Partito della Libertà in tutti i comuni e in Provincia. "Questa terra non ha mai garantito l’alternanza di governo che è fisiologica per la democrazia”, ha detto. Il Ministro ha poi parlato del suo impegno contro la violenza alle donne, del reato di stalking, recentemente introdotto nel codice penale, e del lavoro da parte del Governo per una legge contro la prostituzione. Dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile del movimento delle donne di Forza Italia, Mara Carfagna da un anno ricopre l’incarico istituzionale non senza polemiche legate al suo passato di valletta e show girl e a recenti intercettazioni telefoniche. Inevitabile il riferimento alla campagna elettorale a suon di gossip in corso. Nuova sede Lega nordNuova sede per la Lega Nord di Modena che ha lasciato i locali di Corso Adriano per trasferirsi in zona Tempio, in viale Caduti in guerra. A tagliare il nastro, rigorosamente con simbolo padano, insieme ai vertici provinciali del partito e al candidato a Sindaco, Mauro Manfredini, il deputato Francesca Martini che nel suo discorso ha ricordato come la Lega Nord sia oggi il più vecchio partito italiano. “E dal 1984 – ha detto – le nostre idee non sono cambiate”. Poi il sottosegretario alla sanità ha tessuto le lodi dei risultati conseguiti in questo anno dal Governo, a cominciare dal federalismo fiscale. “Un atto politico – ha detto – che adesso bisogna riempire di contenuti e risorse. Poi, il sottosegretario alla sanità saputo che nei giorni scorsi due modenesi, tornati da New York, hanno contratto l’influenza A, ha ribadito che il nuovo virus è meno pericoloso di quanto si temeva. Ma le misure precauzionali resteranno alte in vista dell’autunno. Festa Pd al parcoComplice il tempo che si era, finalmente, messo al bello, la Festa del Pd al Parco Ferrari, ieri sera, ha fatto il pieno: affollato l’incontro con il sindaco Giorgio Pighi in veste di candidato. La crisi e i lavoratori in difficoltà, i rapporti tra Stato e Chiesa, il governo del fenomeno immigrazione, il raddoppio del termovalorizzatore: sono solo alcuni dei più svariati argomenti su cui i presenti hanno sollecitato il sindaco Giorgio Pighi a intervenire per spiegare la posizione dell’amministrazione comunale. Molto affollata la sala che, alla Festa del Pd in corso al parco Ferrari, ha ospitato, ieri sera, l’incontro con Giorgio Pighi, in corsa per confermare il suo ruolo di primo cittadino di Modena. Il vero pericolo di questa tornata elettorale sembrerebbe venire dalla tentazione dell’astensionismo che potrebbe contagiare anche gli elettori del centro-sinistra. Prima dell’avvio dell’incontro, il sindaco Pighi si è fermato tra i banchi degli ambulanti della Fiera antiquaria, una cui rappresentanza si trova al Parco Ferrari. Il presidente del Consorzio Franco Muciaccia ha voluto donare al sindaco, appassionato cultore dei codici legislativi antichi, un volume di vecchie leggi dello Stato belga. Tour dei socialistiUltima tappa del tour che ha visto, in queste settimane, impegnati i candidati socialisti nei diversi quartieri della città. Questa mattina protagonista è stata la Circoscrizione 4 “San Faustino-Saliceta San Giuliano-Quattro ville”: a fare il punto sui progetti per Marzaglia, Cittanova, il Direzionale Manfredini e la ciclabile di via Giardini i capilista della lista “Socialisti-laici-riformisti per Modena” Sergio Rusticali e Rosa Maria Fino e il candidato per la Provincia Giovanni Franco Orlando. I socialisti che, a Modena, sostengono la ri-candidatura di Giorgio Pighi, chiuderanno la loro campagna elettorale domani pomeriggio con una iniziativa pubblica sui temi della salvaguardia della laicità dello Stato e della tutela dei diritti civili a cui prenderà parte anche il genetista Antonino Forabosco.


Riproduzione riservata © 2016 TRC