in:

Campagna elettorale nel vivo: Emilio Sabattini punta su ambiente ed energia; le donne dell’Udi si mettono in gioco.

Sono ambiente ed energia le gambe su cui si regge il progetto di sviluppo, qualitativo e non quantitativo, della provincia modenese elaborato dal candidato del centrosinistra Emilio Sabattini, che questa mattina ha incontrato i giornalisti in un momento conviviale. Un progetto, quello del presidente uscente, che punta a proseguire il lavoro fatto in questi 5 anni e che ha come obiettivo un territorio capace di innovarsi, proiettato in una dimensione internazionale. Per attuarlo, Sabattini ha creato una squadra forte e coesa, "una coalizione di formiche" come lui stesso l’ha definita, pronta a lavorare sodo per portare a quei risultati che costituiscono i nuovi obiettivi per il futuro. Tra gli obiettivi, la creazione di una società forte della propria identità, che sappia investire sui giovani in termini di saperi ed opportunità, ma soprattutto che sappia valorizzare i talenti. Quei talenti che Sabattini stesso ha scovato e porterà ad esempio nel suo tour di appuntamenti pre-elettorali.Le candidate dell’Udi Sono 17 le donne candidate nelle prossime elezioni amministrative iscritte all’Udi. Di diversi orientamenti e schieramenti politici, la loro presenza nelle varie liste rappresenta, per l’Unione Donne Italiane, un fatto altamente significativo. Il pensiero è infatti corso ad un grande momento storico, quando ben 11 donne dell’Udi furono componenti dell’Assemblea Costituente e diedero il loro prezioso contributo all’elaborazione della Carta Costituzionale. Un accostamento, irriverente forse per qualcuno, che vuole però dimostrare come la presenza attiva nella politica delle donne sia un chiaro segnale di più compiuta democrazia.


Riproduzione riservata © 2016 TRC