in:

Nel giorno della presentazione della lista del Pd, Graziano Pattuzzi ribatte a Luca Caselli: “Se pensa di poter vincere, vuol dire che non conosce i sassolesi”. Nella capitale della ceramica, la campagna elettorale si infiamma.

Pattuzzi replica a Caselli che presentando la lista del Pdl ipotizzava di conquistare Sassuolo già al primo turno. “I sondaggi – attacca il Sindaco uscente – li guarderò solo l’8 giugno, perché sono certo che i sassolesi hanno capito quanto abbiamo fatto in questi anni per migliorare la città, a cominciare dalla sicurezza”. La nuova sfida – ha poi continuato Pattuzzi, intervenendo alla presentazione della lista del Pd che ne sostiene la ricandidatura – si chiama crisi economica, ma anche in questo campo abbiamo la ricetta giusta, per superarla senza perdere posti di lavoro. Una lista, quella del Pd, con molti volti giovani e nuovi, tra cui l’imprenditore 30enne Sandro Prodi, il cui padre è un parente dell’ex presidente del Consiglio, che non rinuncia all’esperienza con la candidatura di dieci tra consiglieri e assessori uscenti, tra cui il vicesindaco Susanna Bonettini, capolista, e gli assessori Ghirardini, Megale e Morini. Il candidato Vecchi si presentaPresentazione ufficiale, ieri pomeriggio al Baluardo della cittadella, del candidato al parlamento europeo del Partito democratico Luciano Vecchi. Già a Bruxelles per due legislature, Vecchi torna in pista, con alle spalle una lunga esperienza su temi e problematiche internazionali. E Modena ha di nuovo un candidato doc. Vecchi si è detto onorato della possibilità di poter di nuovo rappresentare Modena al parlamento europeo, e ha aggiunto che l’Europa può fare ancora molto per sostenere le peculiarità e i punti di forza di una regione come l’Emilia Romagna. Rinnovamento per BastigliaScende in campo, anche in questa tornata elettorale, la lista civica “Rinnovamento per Bastiglia” che torna a proporre come candidato a sindaco Pierino Raspa. 16 i candidati consiglieri, tra questi alcune persone d’esperienza come Gerardo Maffei, presidente dell’Associazione dei commercianti di Bastiglia, ma anche molti volti nuovi. Rifondazione e Verdi insieme a Mirandola Divisi in Provincia, di nuovo insieme a Mirandola dove Rifondazione Comunista e Verdi hanno presentato come candidato a sindaco Ciro Scala. Ieri, nella sede mirandolese di Rifondazione, è stata illustrata anche la composizione della lista, che vede a capo il verde Enrico Vicenzi. "Impossibile – ha spiegato Scala – pensare ad un’alleanza con il Pd e le altre forze di centrosinistra che sostengono Maino Benatti: abbiamo una visione delle priorità completamente diversa". Tante le proposte di Rifondazione Comunista per Mirandola, riguardanti temi come il trasporto pubblico o la chiusura al traffico del centro storico. Ma a spiccare tra tutti è la richiesta di uno stop alle autorizzazioni per la costruzione della Cispadana.


Riproduzione riservata © 2016 TRC