in:

La città del coraggio, delle idee forti e dei fatti: Sassuolo prima di tutto. E’ su queste basi che vertono le linee programmatiche della coalizione di centrosinistra che sosterrà il sindaco uscente Graziano Pattuzzi, nella sua ricandidatura alla prossime amministrative.

Una coalizione compatta, nonostante la rinuncia da parte di Rifondazione e Verdi. Sono Pd, Partito dei Comunisti Italiani, Socialisti, Italia dei valori, Sinistra per Sassuolo ed una lista civica di cittadini, gli aderenti alla coalizione di centro sinistra che, alle prossime amministrative, sosterrà la ricandidatura del sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi. Diversi i punti sui quali è stato raggiunto l’accordo programmatico, che punta sostanzialmente alla continuità, ma tenendo conto dei cambiamenti che hanno interessato la città. Città del coraggio, delle idee forti e dei fatti: così il candidato Pattuzzi ha definito la sua Sassuolo, per la quale bisognerà coniugare la capacità di fare con la capacità di ascolto, puntare su scuola e formazione e sull’universo giovanile più in generale, sull’economia, sostenendo famiglie ed imprese contro la crisi, su ambiente ed infrastrutture e soprattutto su legalità e sicurezza come diritto per tutti. Lista civica per SpilambertoSi compone la rosa dei candidati in vista delle amministrative di giugno: a Spilamberto, alla guida di una lista civica denominata “Solidarietà e ambiente” correrà per la poltrona di primo cittadino Pier Maria Ferrari, libero professionista nel settore della progettazione termica e del risparmio energetico. Tra i vari propositi della lista quello di sottoporre a referendum tutte le decisioni relative ai grandi progetti per Spilamberto. Giovani Pdl verso congressoRoberto Ricco e Flavio Morani, sono stati nominati rispettivamente Presidente e Coordinatore provinciale dei giovani del Pdl. Stamattina la presentazione ufficiale in conferenza stampa da parte del presidente regionale dei giovani Pdl, Michele Barcaiuolo.Anche a Modena è iniziato il percorso che porterà alla costituzione del nuovo movimento giovanile del Pdl ed entro un anno si dovrà tenere il congresso. Tutte le cariche del nuovo movimento saranno elette direttamente dai giovani sulla base delle scelte degli iscritti. “Le prossime amministrative – ha riferito Flavio Morani – saranno il banco di prova per verificare quanto i giovani siano importanti all’interno del Pdl. Non rivendichiamo quote ma chiediamo con forza attenzioni alle tematiche del mondo le lavoro, dell’università e dei luoghi di aggregazione giovanile”. Il candidato IdvLa rottura tra Pd e Italia dei valori è più che mai definitiva, visto che oggi l’Idv ha annunciato che sosterrà a candidato sindaco di Modena l’attuale consigliere comunale Eugenia Rossi. A riferirlo il segretario regionale del partito Silvana Mura, che ha sottolineato come Eugenia Rossi sarà l’unica donna fra i vari candidati alla poltrona di primo cittadino. Punto principale del programma che presenterà l’Idv, una città a misura d’uomo.     


Riproduzione riservata © 2016 TRC