in:

Un mese di mobilitazione per il Partito Democratico modenese in difesa della scuola. Tra le iniziative una raccolta firme che parte questa sera alla Festa di Nonantola.

A Modena mancano 350 docenti, mentre il numero di alunni cresce di 1500 unità. E’ questo l’allarme lanciato dal Partito Democratico che sarà impegnato in una lunga campagna di mobilitazione in difesa della scuola, dal diritto allo studio alla tutela del lavoro degli insegnanti. Parte oggi la raccolta firme per la petizione dal titolo “Per una scuola pubblica, di qualità per tutti”. Domani il Pd organizzerà un banchetto in centro storico a Modena ed in altre piazze della provincia. Da lunedì avrà inizio l’attività di sensibilizzazione davanti a 250 istituti.I tagli ai finanziamenti per la scuola e l’abolizione della compresenza alle elementari, decisi dal governo, rischiano di impedire agli alunni che non frequentano l’ora di religione di avere il diritto ad attività alternative. E’ quanto denuncia, inoltre, l’onorevole Manuela Ghizzoni, copogruppo del Pd nella commissione Istruzione e Cultura della Camera. “Si tratta di un rischio concreto” ha affermato la Ghizzoni, che ha anche presentato una interrogazione parlamentare al ministro Gelmini.


Riproduzione riservata © 2016 TRC