in:

Tre giorni di mobilitazione del Pd in 32 comuni del modenese, davanti alle fabbriche, nei mercati e nei centri storici, per presentare le 6 proposte messe a punto dal partito per affrontare la crisi economica.

Ampliamento degli ammortizzatori sociali, riduzione di 100 euro mensili delle tasse per lavoratori e pensionati, nuove risorse da investire per il rilancio dell’Italia meridionale, pagamento immediato dei debiti delle pubbliche amministrazioni verso le imprese private, sostegno alle industrie che investono nell’innovazione e piano nazionale per l’efficacia energetica. Sono queste le 6 proposte che il Pd lancerà da domani nelle piazze del modenese. Una mobilitazione in grande stile per denunciare “la lontananza tra gli slogan del Governo e le misure realmente messe in campo”. Alitalia, Social card, tasse, clandestini, vicende emblematiche, secondo il Pd dell’inganno di Berlusconi agli italiani. “Ma la crisi economica – hanno detto stamattina Andrena, Muzzarelli e Baruffi, presentando i tre giorni di mobilitazione – resta la priorità”. Una crisi che in un anno nel modenese ha portato alla perdita di 20mila posti di lavoro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC