in:

Modena, secondo il Sole 24 ore, perde colpi nella tradizionale graduatoria di fine anno sulla “qualità della vita”: dal 25esimo, in un anno, è passata al 50esimo posto.

Modena in caduta sul fronte “qualità della vita” secondo l’annuale classifica pubblicata oggi dal quotidiano economico Il Sole 24 ore. Mentre Aosta conquista il podio della vivibilità, la nostra provincia scende a quota 50 retrocedendo, nel giro di un anno, di ben 25 posizioni. A pesare sono soprattutto i risultati ottenuti nella graduatoria sulla sicurezza dove Modena si piazza al 90esimo posto in compagnia, comunque, delle grandi città del nord: Torino, Genova e Bologna, infatti, si contendono gli ultimi posti. Ancora troppo alto il numero di appartamenti svaligiati, rapine e furti nelle auto. Molto meglio sul fronte economia: per la “ricchezza prodotta”, Modena è la quinta area del paese, i consumi delle famiglie tengono, ma i prezzi dei prodotti salgono, quelli delle case in particolare. La disoccupazione è ancora sotto controllo anche se le performance migliori le fa registrare la vicina Reggio Emilia. Più dei dati che, non possono che tenere conto solo in minima parte della crisi che avanza, è il cosiddetto “sentiment” a dare la misura della preoccupazione delle persone per il proprio posto: in graduatoria “Affari e lavoro” siamo 26esimi, ma il nostro indice di percezione della gravità della situazione ci pone 45esimi. Più in generale, molti sono convinti che la qualità della vita sia peggiorata da 2-3 anni a questa parte. Nonostante le periodiche denunce delle associazioni imprenditoriali scopriamo, invece, che le infrastrutture non costituiscono il nostro tallone d’Achille: piuttosto il Sole ci mette agli ultimi posti quanto a clima – siamo insieme a tutti coloro che vivono nella pianura padana -, ma soprattutto quanto a scarsa “sicurezza delle strade” e questo è un primato di cui avremmo voluto volentieri fare a meno. Insomma, in generale, per Modena, un risultato non brillante soprattutto se teniamo conto del fatto che, solo cinque anni fa, per “Il Sole” eravamo ancora nella top ten. Non dimentichiamo però che, quindici giorni fa, l’altro quotidiano economico “Italia Oggi” aveva posto la nostra provincia al settimo posto nella graduatoria del vivere bene in Italia e i dati su cui si basava tale rilevazione non si discostavano poi di tanto da quelli utilizzati da Il Sole.


Riproduzione riservata © 2016 TRC