in:

Pd e PdL scelgono i candidati in vista delle prossime elezioni amministrative fissate per il 6 e 7 giugno, insieme a quelle europee.

Da quando il Governo ha fissato la data dell’election day, il prossimo 6 e 7 giugno, per 38 comuni del modenese e per la Provincia, è scattato il conto alla rovescia. Grandi manovre per scegliere i futuri Sindaci, ma anche un accesso confronto politico su programmi e alleanze. Il Partito democratico è il più avanti nella scelta dei candidati, con la conferma già decisa del presidente della Provincia Sabattini e di tutti i sindaci che hanno terminato il loro primo mandato, nonostante alcuni malumori sassolesi, ad eccezione di Mario Ferrari a San Prospero, sfidato nelle primarie interne da Enrico Scannavini. Tra le novità già decise, candidato del Pd a Castelfranco sarà l’avvocato 37enne Stefano Reggianini, mentre a Bomporto sarà in pista l’attuale vicesindaco Alberto Borghi, di un anno più giovane. Già deciso, invece, il ricorso alle primarie, il 25 gennaio, per la scelta degli aspiranti sindaci di Soliera, in corsa Antonella Anderlini, Giuseppe Schena e Marina Sternieri, e Bastiglia con il confronto tra Roberto Gasparini e Sandro Fogli. Il 7 gennaio, il Pd deciderà come comportarsi negli altri 20 comuni, anche se si profilano le primarie nei tre più grandi: Mirandola, Vignola e Castelnuovo. A Mirandola, le primarie dovrebbero essere aperte anche agli altri partiti della coalizione. Probabilissimi candidati gli attuali componenti della giunta Maino Benatti e Maurizio Cavicchioli, Andrea Venturini, ex coordinatore della Margherita, e Giorgio Siena, segretario di circolo del Pd. A Vignola e Castelnuovo si va verso due faccia a faccia: Daria Denti – Luca Gozzoli e Max Meschiari – Maria Laura Reggiani. Candidati ed alleanze del Popolo delle libertà saranno, invece, decisi dal nuovo gruppo dirigente, chiamato a fare i conti con il dualismo interno a Forza Italia tra il commissario Lenzini e Isabella Bertolini. Per ora, a Modena città prende forma, l’ipotesi Giancarlo Pellacani. E la discesa in campo dell’ex rettore potrebbe facilitare l’intesa con Udc e Modena a colori.


Riproduzione riservata © 2016 TRC