in:

Maestro unico facoltativo e rinvio della riforma delle superiori. Soddisfazione per il retro marcia del governo dagli assessori alla scuola di Modena e provincia.

Un importante passo indietro, quello del Governo sulla scuola, lo definisce l’assessore comunale all’istruzione Adriana Querzè. Garantito alle elementari il tempo pieno, 40 ore, con due docenti, il maestro unico è solo facoltativo, e 40 ore restano anche nella scuola dell’infanzia. Importante soprattutto per Modena, dove l’85% delle classi, 266 su 305, è a tempo pieno, a servizio dell’87% dei bambini iscritti. L’assessore dice però che restano aperti due nodi importanti: il taglio di 7,8 miliardi di euro al settore, e la riforma della scuola superiore, per ora solo rinviata. Ma già il rinvio è significativo, ha aggiunto l’assessore provinciale Silvia Facchini, perché adesso c’è il tempo per un confronto ampio e costruttivo sulle superiori, e il governo dovrà ascoltare mondo della scuola e enti locali, dopo il dietro front a cui è stato costretto dalle critiche e dalla mobilitazione. Intanto, proprio oggi e domani, le superiori incontrano i futuri studenti, i ragazzi della terza media. L’elenco completo è consultabile al sito www.istruzione.provincia.modena.it


Riproduzione riservata © 2016 TRC