in:

Archiviata con successo la prima Festa del Pd di Modena, non c’è tempo per riposare sugli allori, dicono dalla segreteria del Partito. Riprendono le battaglie politiche, a partire da quella contro la riforma della scuola, senza dimenticare il prossimo, importante appuntamento a livello locale, le elezioni amministrative.

In primavera si voterà in 38 comuni su 47, più la Provincia, una sfida cui il Pd non vuole arrivare impreparato. Sia per quel che riguarda i temi da mettere sul tavolo della conferenza programmatica di novembre, che per la scelta dei candidati. Un capitolo non scontato, questo, data la decisione di dare alle primarie una corsia preferenziale. Per statuto, spiegano dalla segreteria del partito, tutti i comuni in cui il primo cittadino in carica non è rieleggibile, perché al secondo mandato, o per motivi diversi, il nuovo candidato verrà scelto attraverso elezioni primarie. Nei comuni dove il Sindaco è al termine del primo mandato, come Modena, si ricorrerà alle primarie solo se gli iscritti al Pd di quel comune raccoglieranno al loro interno più del 10% di firme a favore di un candidato alternativo. Nulla di scontato quindi, né per i nomi in ballo, nè per le alleanze che li sosterranno, anche se, confermano dal Pd, dove possibile si guarderà prima di tutto a sinistra. Sui temi, e sulle battaglie “d’autunno”, il Pd ha invece le idee già chiare, a partire dalla lotta alla riforma della scuola targata Gelmini. Dopo la raccolta di firme per la campagna “Salva l’Italia” – ben 20mila – alla Festa di Ponte Alto il partito sarà davanti alle scuole elementari di tutta la provincia il 26 27 e 29 settembre, con presidi e volantinaggi, per spiegare le ragioni del no alla riforma, e invitare i cittadini alla manifestazione nazionale del 25 ottobre, a Roma. Mobilitazione cui ne seguiranno altre, contro il caro-vita e per la difesa del lavoro. A livello locale, i temi da approfondire in vista della conferenza programmatica saranno energia, sviluppo sostenibile, riforma della pubblica amministrazione e sicurezza.


Riproduzione riservata © 2016 TRC