in:

Dal 28 agosto al 22 settembre, l’area di Ponte Alto, ospita la prima festa del Partito Democratico di Modena. Tra gli ospiti anche rappresentanti del Governo.

Cambia il nome, ma non la sostanza, a partire dai circa 2mila volontari che ogni sera rendono possibile, quella che, per dimensioni e ricchezza di programma, si configura come una festa di rilievo nazionale. A partire dal 28 agosto, per 26 giorni, si alterneranno, oltre ai massimi rappresentanti del Partito Democratico – Walter Veltroni è presente il 12 settembre – numerosi esponenti del centro destra e rappresentanti del governo, a partire dal ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, il 30 agosto. La Festa di Modena si propone come spazio di dialogo tra maggioranza e opposizione. In tutto 60 iniziative politiche. Saranno affrontati i grandi temi politici, sociali ed economici del nostro paese. Nello specifico: aprirà la serie delle iniziative politiche Enrico Letta, il 28 agosto; seguiranno Dario Franceschini (5 settembre); Anna Finocchiaro (8 settembre); Giovanna Melandri (10 settembre); Giuseppe Fioroni (11 settembre); Massimo D’Alema (15 settembre); Piero Fassino (16 settembre); Matteo Colaninno (17 settembre); Pier Luigi Bersani (18 settembre); Rosy Bindi (19 settembre); Livia Turco (19 settembre); Cesare Damiano (20 settembre); Goffredo Bettini (21 settembre).La Festa di Modena si propone come spazio di dialogo tra maggioranza e opposizione: tra gli ospiti diversi esponenti del centrodestra e rappresentanti del governo, a partire dal ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che il 30 agosto discuterà di riforma della scuola assieme all’on. Manuela Ghizzoni e all’assessore regionale alla scuola Paola Manzini; Lanfranco Tenaglia, ministro ombra del PD alla Giustizia si confronterà (2 settembre) con Giulia Bongiorno del Pdl, presidente della Commissione Giustizia della Camera; il vicecapogruppo del Pdl alla Camera Italo Bocchino parteciperà (6 settembre) a un dibattito su tasse e sviluppo con il senatore Giuliano Barbolini e il segretario regionale del PD Salvatore Caronna; il sottosegretario Carlo Giovanardi, il presidente della Commissione Giustizia del Senato Filippo Berselli del Pdl, il vicecapogruppo del PD al senato Nicola Latorre e il presidente della Regione Vasco Errani si confronteranno (12 settembre) sul tema delle riforme; sulla figura di Aldo Moro, a 30 anni dalla scomparsa, dialogheranno (14 settembre) il sen. Beppe Pisanu del Pdl, il sen. Sergio Zavoli e l’on. Pier Luigi Castagnetti del PD. Tra gli ospiti della Festa anche esponenti delle altre opposizioni: Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia; Pietro Folena di Rifondazione comunista; Bruno Tabacci, parlamentare dell’Udc.


Riproduzione riservata © 2016 TRC