in:

Pdl e Lega Nord lontani dalle dichiarazioni del sottosegretario Giovanardi ma a fianco delle forze del centrosinistra nella lotta contro il deposito di gas di Rivara. Unanime il coro dei no levatosi ieri sera da Massa Finalese.

Non è stata una cena come tutte le altre quella organizzata a Massa Finalese dai comitati no gas. Dinanzi a 170 persone sedute ad assaggiare le specialità locali, è stato sancito un passaggio importante nella lunga battaglia contro il deposito di Rivara. Perchè ieri sera come non mai il no, da destra a sinistra, è stato unanime. C’era per la prima volta Forza Italia, con il consigliere provinciale Dante Mazzi, che ha guadagnato applausi prendendo distanza dalle dichiarazioni del sottosegretario Giovanardi. “Quello organizzato a Mirandola dai Popolari Liberali – ha detto – è stato un convegno di chiacchiere da bar, senza alcuna valenza istituzionale e politica”. Non ha usato mezzi termini nemmeno l’onorevole del carroccio Angelo Alessandri, Presidente della Commissione ambiente della Camera. “Giovanardi parla per se stesso – ha detto – Su questo progetto non c’è alcuna voglia di procedere”. A chiudere la serata ed il cerchio di un no a tutto tondo è stato il sindaco di Finale Emilia Raimondo Soragni che si è fatto portavoce, ancora una volta, della contrarietà di un intero territorio e delle istituzioni che lo governano.


Riproduzione riservata © 2016 TRC