in:

Ieri le dimissioni annunciate da Graziano Poggioli, l’assessore provinciale dei Verdi. Oggi Sabattini smorza le polemiche: "Un atto dovuto che non preclude future intese".

Le dimissioni, annunciate ieri da Graziano Poggioli, dopo il voto contrario dei Verdi sul Ptcp, sono un atto dovuto. Almeno è questo che pensa il presidente Sabattini che stamattina ha definito "incomprensibile" la scelta del partito del Sole che ride, dopo quattro anni di lavoro condiviso e positivo, con Modena – ha ricordato il presidente provinciale – arrivata ad essere la capitale mondiale del biologico. Un voto contrario al Ptcp ancora più "incomprensibile" secondo Sabattini anche perché il piano regolatore della Provincia presta particolare attenzione alle questioni ambientali. Da qui la convinzione che questa crisi di giunta non pregiudichi future alleanze di centrosinistra con un nuovo coinvolgimento dei Verdi. A patto però che non si rimettano in discussione – spiega Sabattini – opere già decise e strategiche come Cispadana e Bretella. Nessuna decisione, invece, sul fronte del dopo Poggioli, anche se l’impressione è che Sabattini non sostituirà l’assessore dimissionario.


Riproduzione riservata © 2016 TRC