in:

Bagno di folla, ieri sera alla Festa del Pd di Bosco Albergati, per Walter Veltroni. Molto applaudita anche Anna Finocchiaro a Maranello. I due leader hanno lasciato "l’impronta".

“L’Italia è un Paese che sta precipitando”. E’ partita così la spietata analisi, fatta ieri sera a Bosco Albergati, da Walter Veltroni, secondo cui la finanziaria estiva di Tremonti, con i tagli alla scuola e alle forze dell’ordine e la mancata riduzione delle tasse, è la dimostrazione del fallimento politico del centrodestra. Prima di salire sul palco, Veltroni, incontrando in una saletta privata i rappresentanti del mondo economica, aveva garantito loro l’impegno del Pd per la realizzazione della bretella Campogalliano-Sassuolo, nonostante i tagli previsti dal Governo per gli investimenti. “Un Governo – ha poi tuonato – che attacca la scuola pubblica non si occupa dei problemi economici di tante famiglie, ma solo delle vicende processuali di Berlusconi” Ma Veltroni non ha fatto sconti nemmeno a Di Pietro “che non ha rispettato gli impegni pre-elettorali” e a chi accusa il Pd di fare un’opposizione blanda Invece con l’opposizione di merito in Parlamento – ha spiegato Veltroni – siamo riusciti a far ritirare il decreto salva Rete 4 e la norma blocca processi. L’ultimo appello, il segretario nazionale del Pd, lo ha rivolto ai militanti perché non inizi una estenuante discussione sulle alleanze, ma si lavori per la crescita del partito. E per le amministrative del 2009, via libera ad intese di programma su base locale. Finocchiaro a Maranello Un sorriso solare, modi garbati, una tempra di ferro e idee chiare. Anche le cuoche impegnate in cucina, ieri sera, alla Festa del Partito democratico di Maranello per un’ora hanno lasciato i fornelli per ascoltare la capogruppo in Senato del Pd Anna Finocchiaro. Magistrato, con esperienze da ministro, ha guidato il gruppo al Senato nei tempi turbolenti dell’era Prodi, quando la rissosità dell’Unione e gli esigui numeri di scarto rischiavano, un momento sì ed uno sì, di mettere in crisi la maggioranza del centro-sinistra. E proprio da quell’esperienza, forse, è nato il convincimento forte del valore dell’unità di intenti e di lavoro del gruppo dirigente del partito, alcune frasi che hanno raccolto, istantaneo, l’applauso dei tanti presenti. Le telecamere di Trc-Telemodena hanno ripreso integralmente l’intervista ad Anna Finocchiaro. Sarà trasmessa, questa sera, qualche minuto dopo le 22.00. E prima di lasciare il modenese, sia Anna Finocchiaro, a Maranello, sia Walter Veltroni, alla festa del Pd di Bosco Albergati, hanno lasciato le loro impronte digitali, al banchetto dell’Arci. L’associazione ha avviato questa raccolta pubblica e volontaria delle impronte, cui ieri ha aderito anche il consigliere regionale Matteo Richetti, per protestare contro il provvedimento del Governo che prevede la schedatura dei rom e dei sinti, minori compresi. Una misura, quella voluta dal ministro Maroni, che il Partito democratico contesta per il suo carattere discriminatorio e razziale e che è già stata bocciata anche dal Parlamento europeo. La raccolta delle impronte proseguirà stasera anche davanti al Cinema Estivo di Modena.


Riproduzione riservata © 2016 TRC