in:

Non piace all’Udc la delibera sulla cessione del 49 per cento di Atcm a un partner privato. La proposta di Torrini: privatizziamola tutta.

“L’Atcm? Privatizziamola tutta”. La proposta giunge dall’Udc di Modena che questa mattina ha esposto, per voce del commissario regionale Davide Torrini, la propria posizione a riguardo. Nel mirino dell’esponente politico la recente cessione del patrimonio strumentale dell’azienda all’Agenzia per la Mobilità. Un “colpo a sorpresa”, così almeno lo ha definito Torrini, che avrebbe espropriato Atcm di tutti i beni sparsi sul territorio provinciale. “A questo punto – ha aggiunto il commissario – mantenere la proprietà pubblica sulla società non ha più alcun senso. Meglio osare cedendola tutta”. Un altro aspetto riguarda la scelta del partner industriale. Un’azienda priva di beni, in perdita e di proprietà pubblica come Atcm, rischierebbe – secondo l’Udc – di rivelarsi ben poco appetibile per un privato. A meno che il privato in questione non sia già a priori in sintonia con chi governa gli Enti Locali. Si prospetterebbe insomma un’operazione poco trasparente con un evidente conflitto di interessi in alcuni suoi passaggi. Torrini ha quindi invitato i Consiglieri comunali dell’Udc a fare pressing sulle maggioranze locali nel tentativo di creare ostacoli nell’iter della delibera.


Riproduzione riservata © 2016 TRC