in:

Il Codacons di Modena annuncia denunce per la pubblicazione dei redditi in internet. Ma l’assessore Sitta ammonisce: pensiamo non solo al metodo, ma anche al merito.

Martedì prossimo anche il Codacons di Modena presenterà una denuncia presso la Procura della Repubblica di Modena contro il viceministro dell’Economia, Vincenzo Visco, considerato l’ispiratore della pubblicazione delle denunce dei redditi on line, poi bloccata dal Garante della privacy. L’agenzia delle Entrate annuncia a breve chiarimenti. Intanto oggi su questa vicenda che ha suscitato grande scalpore interviene l’assessore all’urbanistica Daniele Sitta che allarga le sue riflessioni sulle politiche fiscali e sul federalismo. “Tutti si sono scagliati sul metodo, certamente discutibile – afferma Sitta – ma nessuno è intervenuto sul merito”. Il quadro che emerge è quello, avvilente, di un’Italia dei furbi, nella quale il proprio dovere fiscale lo fanno solo i lavoratori dipendenti, i pensionati, le aziende del comparto industriale e pochi altri, insiste Sitta, che conclude invitando chi ha responsabilità di governo a intervenire radicalmente su evasione fiscale e assistenzialismo clientelare.


Riproduzione riservata © 2016 TRC