in:

Non basta al centrodestra modenese il passo indietro della Comunità islamica che ha annunciato che il presidente dell’Ucoii, Nour Dachan, non parteciperà domani a Moschee aperte. Il Pdl chiede le dimissioni dell’assessore Maletti.

Attacco all’assessore Maletti. Dopo la retromarcia della Comunità islamica modenese, che ha annunciato che il presidente dell’Ucoii, Nour Dachan, e il fondatore della Moschea del Misericordioso di Milano, Rosario Pasquini, non parteciperanno domani a Moschee aperte, il centrodestra va all’attacco dell’assessore alle politiche sociali. Secondo Aimi e Leoni, che chiedono al Sindaco anche la convocazione di un consiglio comunale straordinario sulla vicenda, la Maletti avrebbe gestito con superficialità questa vicenda, non preoccupandosi di verificare chi fossero le persone invitate all’iniziativa. Nour Dachan, risultato poi rinviato a giudizio dal tribunale di Roma per istigazione all’odio razziale, e Rosario Pasquini passato alle cronache per giudizi molto pesanti sui cristiani. In realtà, già ieri, l’assessore aveva chiarito di non essere mai stata informata di questi inviti fatti dalla Comunità islamica modenese e della loro presenza all’incontro di domani con il sindaco Pighi, il viceprefetto Ventura e il vescovo Cocchi. Episodio confermato dal vicepresidente della Comunità islamica, Fabio Marri, che già ieri aveva fatto sapere che i due non avrebbero partecipato a Moschee aperte. Ma l’ammissione dell’errore non basta al Pdl che ora chiede al sindaco di togliere il patrocinio all’iniziativa e al vescovo di non partecipare. Il deputato Isabella Bertolini annuncia un’interrogazione parlamentare sui collegamenti tra l’Ucoii e le moschee modenesi, ma proprio dalla Moschea del Misericordioso di via delle Suore arriva a tutti coloro che hanno espresso dubbi e critiche, l’invito a partecipare all’incontro di domani mattina, aperto a tutti i modenesi, per poter meglio comprendere la volontà della comunità islamica locale di proseguire nel dialogo interreligioso. “Da sempre – assicura Fabio Marri – perseguiamo ideali pacifici e ripudiamo ogni forma di integralismo e di violenza”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC