in:

Antonella Baldini, candidata per il centrosinistra, è il nuovo Sindaco di Camposanto. Eletta con il 45,5% delle preferenze, prende il posto di un’altra donna, Mila Neri.

Era la favorita, ma i risultati delle politiche di ieri avevano fatto cadere qualche certezza. Tesa fino all’ultimo, quando è arrivato il risultato del seggio numero 3, l’ultimo ad essere scrutinato, Antonella Baldini si è sciolta, attorniata dal padre e dai suoi due bambini. Poi l’abbraccio liberatorio, da donna a donna, un’ideale passaggio di testimone tra il sindaco uscente, Mila Neri, ed il nuovo che avanza, Antonella Baldini appunto. Sostenuta da una lista di centrosinistra che vedeva assieme Partito Democratico, Sinistra Arcobaleno e Socialisti, la Baldini ha ottenuto il 45,5% delle preferenze. La lista del Pdl del giovane Francesco Paioli si è fermata al 31,89%, la Lega Nord, con Marco Mantovani ha ottenuto il 7,43% dei consensi, mentre la lista civica di Daniele Manfredini si è attestata al 15,22% dei voti. Se, insomma, la destra si fosse presentata alla corsa elettorale compatta, invece che divisa su tre diversi candidati, il risultato sarebbe potuto essere diverso. Un dato politico, questo, su cui partiti e coalizioni dovranno riflettere. Ma oggi a Camposanto per le forze di centrosinistra è il giorno dei festeggiamenti, dei sorrisi, degli abbracci e delle strette di mano. Da domani tutti al lavoro. Dati alla mano ci sarà da definire la composizione della nuova giunta e del nuovo consiglio comunale. Alla lista di centrosinistra vanno 11 consiglieri, 4 al Popolo della libertà, 1 per la lista civica Libertà e Democrazia. Fuori la Lega, che non avrà rappresentanti in consiglio comunale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC