in:

Una politica più vicina al Nord, che aiuti le imprese con meno tasse e l’istituzione di dazi doganali. E’ la politica della Lega Nord, presentata oggi in città da Giancarlo Giorgetti, candidato in Lombardia.

Giro di vite sull’immigrazione, sicurezza, infrastrutture, alleggerimento fiscale per le imprese e dazi doganali a protezione della “concorrenza sleale” di est Europa e Asia. Sono i punti del programma della Lega Nord per le imminenti elezioni politiche. A presentarli, oggi in città, Giancarlo Giorgetti, candidato alla Camera in Lombardia per la Lega e, nelle parole del consigliere regionale Mauro Manfredini, “Uno dei principali candidati a raccogliere l’eredità del leader Umberto Bossi”. In perfetto stile Lega Nord, a cornice dell’incontro, manifesti del partito che hanno fatto molto discutere, sulle riserve indiane e le paventate conseguenze dell’immigrazione senza regole. Votare Lega, ha ribadito Giorgetti, significa avvicinare la politica al Nord. E in merito alle ultime dichiarazioni “sopra le righe “ del senatùr, Giorgetti minimizza, solo un modo per attirare l’attenzione su problemi reali.


Riproduzione riservata © 2016 TRC