in:

Il programma di rievocazione storica che quest’anno coincide con la celebrazione dei 2200 anni della fondazione di Modena

Nell’edizione che incrocia i 2200 anni delle fondazione della città romana, a Mutina Boica non basta più l’ormai consolidato programma di accampamenti ricostruiti come in epoca romana, battaglie campali e giochi equestri, lectio magistralis, didattiche, laboratori per adulti e bambini, oltre ai grandi spettacoli di rievocazione storica. Questa nona edizione si amplia fino a comprendere la “Caupona Mutinensis”, ricostruzione di un’antica osteria romana in cui gustare menù rielaborati ed attualizzati al gusto contemporaneo. Dal 1° settembre alcuni giorni di anterpima e poi, dal 7, via alla programmazione fino a domenica 10. A reinterpretare le ricette dell’antichità lo chef Vainer Graziosi che presso la “Caupona Mutinensis” aperta al Parco Ferrari ogni giorno dalle 19.30, con
 ingresso libero e consumazione obbligatoria, rivisita antiche ricette, vestendo i panni di un oste dell’antichità. Lunedì 4 settembre, invece, sarà ospite lo chef Reponi con una rivisitazione dei suoi panini. Organizzato in collaborazione con Coop Alleanza 3.0.

 


Riproduzione riservata © 2017 TRC