in:

Dal 24 agosto al 3 settembre, per Zumpappà. La rassegna dedicherà sei serate alle suggestioni dei balli tradizionali emiliano-romagnoli

Una vera pista da ballo trasformerà il parco del Cavaticcio in un dancing durante le sei serate della rassegna Zumpappà. I balli della tradizione emiliano romagnola, le musiche dei grandi interpreti del passato e le atmosfere da essi evocate saranno fatte rivivere da altrettante formazioni musicali. L’Officina del Battagliero e la Tribanda guideranno nel viaggio tra le musiche del battagliero Pattacini e la tradizione dei balli staccati dell’Appennino bolognese, modenese e reggiano. Altre due serate saranno dedicate a progetti speciali a cavallo fra tradizione e innovazione che vedranno protagonisti la Maquina Parlante coi Montefiori Cocktail e l’intimissima Orchestrina. Non mancheranno laboratori con bambini e poi tutti in pista per il frullone. “Zumpappà-trilli e frulloni al dancing Cavaticcio” è un progetto del Comune di Bologna in collaborazione con MamBo e Fondazione Cineteca, con l’ideazione e l’organizzazione di Cronopios, e si svolge nell’ambito del cartellone estivo di Best-la cultura si fa spazio


Riproduzione riservata © 2017 TRC