in:

Torna a Bologna il Cioccoshow: sconto per gli espositori dopo le polemiche dello scorso anno sui costi dell’occupazione suolo pubblico.

Il cioccolato, e con lo sconto, torna ad essere protagonista a Bologna. Alla sua nona edizione, il Cioccoshow apre i battenti domani fino a domenica 17 novembre. Ma dopo le polemiche dello scorso anno sui costi dell’occupazione del suolo pubblico, il Comune ha deciso di fare uno sconto ai 70 espositori (due gli stranieri, dal Belgio) del 25%, per un costo totale di 46 mila euro, ”a dimostrazione dell’interesse dell’amministrazione”, ha detto Nadia Monti, assessore al Turismo e alle Attività produttive. Lo scorso anno sono stati più di 300 mila i visitatori della manifestazione e l’obiettivo quest’anno per Giancarlo Tonelli, direttore di Confcommercio Ascom Bologna, ”è superare i numeri dello scorso anno”.

 

”E’ una manifestazione che si è consolidata a Bologna – ha spiegato Massimo Ferrante, segretario Cna Bologna – Da quest’anno abbiamo fatto un salto di qualità, in una logica di programmazione unica degli eventi, con la sinergia di tutte le parti in causa per rendere più forte l’offerta commerciale”. Il Cioccoshow, che solo su facebook ha più di 24mila follower, alcuni dei quali con la loro foto profilo costituiscono il numero 9 dell’immagine di campagna, si svolgerà in piazza Maggiore, piazza Nettuno, piazza Re Enzo, via Orefici e Archiginnasio. Tra le novità di questa edizione ci sarà la Ciocconight, con l’apertura degli stand fino a mezzanotte di sabato e la riproduzione in cioccolato, fatta da Marina Marchioni, del quadro di Vermeer ‘La ragazza con l’orecchino di perla’, opera che verrà ospitata a Bologna da febbraio. Nonostante la crisi economica, la produzione di cioccolata continua ad essere un settore in grado di incrementare la propria percentuale nell’export mondiale passando dal 4,6% del 2002 al 7,1% del 2012. Sul mercato interno, invece, si registra un 30% in meno di fattura a parità di produzione.


Riproduzione riservata © 2018 TRC