in:

Sblocco delle condizioni per pagare gli stipendi e la decisione di non mettere in liquidazione la società, ratificata dai vertici di Industria Italiana Autobus.

Sblocco delle condizioni per pagare gli stipendi e la decisione di non mettere in liquidazione la società, ratificata dai vertici di Industria Italiana Autobus.
L’ex Bredamenarini, ora Industria Italiana Autobus, è salva. In attesa di una nuova proprietà, che dovrebbe essere un misto di pubblico, con Invitalia l’agenzia del Tesoro azionista di minoranza, e privato da ricercare, il fallimento è stato scongiurato con una linea di credito da 1,7 milioni, e si apre una prospettiva futura per i 150 lavoratori di Bologna e i 290 di Avellino. Saranno pagati gli stipendi di luglio e agosto, ci sono garanzie fino a novembre.
Una vittoria per lavoratori e sindacati, che riconoscono il ruolo del Governo e ora attendono il cambio di proprietà.
“Un primo passo, importante” ha commentato il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.


Riproduzione riservata © 2018 TRC