in:

Un centinaio di lavoratori della logistica aderenti al sindacato Usb questa mattina alle 6.30 hanno occupato il polo logistico Leroy Merlin di Castel San Giovanni, nel Piacentino

Un centinaio di lavoratori della logistica aderenti al sindacato Usb questa mattina alle 6.30 hanno occupato il polo logistico Leroy Merlin di Castel San Giovanni, nel Piacentino. A dare conto della mobilitazione è la stessa Usb Logistica in una nota in cui viene spiegato che la protesta è legata al “licenziamento di 3 colleghi di Usb e alla sospensione di 25 di loro che venerdì 4 maggio hanno occupato la direzione Leroy Merlin di Rozzano”, nel Milanese. Usb chiede il reintegro immediato dei colleghi. Da tempo la situazione è tesa, i manifestanti denunciano situazioni di “caporalato” messe in atto – accusano – da cooperative “spurie” della logistica di cui si serve la multinazionale, nonostante la proprietà si sia detta disponibile a un incontro per verificare la situazione. Ma le richieste del sindacato si allargano alla stabilizzazione di tutti i lavoratori a tempo determinato.

All’interno sono state fermate decine di camion che hanno scaricato e i cui autisti, impossibilitati a uscire, hanno avuto vivaci confronti con i manifestanti. Dopo alcuni tentativi di mediazione, sono stati fatti uscire diversi mezzi bloccati all’interno. Intorno alle 12.25 pareva fosse consentito di uscire ai camion che non conferiscono a Leroy Merlin ma alcuni manifestanti hanno bloccato il primo camion sdraiandosi sulla strada e la tensione è cresciuta. Solo due mezzi sono riusciti a uscire dopo di che un nuovo blocco ha fermato tutto. Altre decine di camion che debbono scaricare merce sono bloccati all’esterno lungo la strada statale che porta al Logistic Park creando non poco intralcio alla circolazione.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC