in:

In 10 giorni assegnati tutti i 5 milioni per finanziamenti a tassi bassissimi destinati alle micro imprese bolognesi. Segnale di rinnovata fiducia.

I cinque milioni di euro di finanziamenti del pacchetto ”Solida liquidità” messo a punto assieme a Carisbo sono stati ”bruciati” in poco più di 10 giorni, andando a soddisfare le richieste di 183 aziende. Del resto, per le micro-imprese bolognesi poteva essere l’ultima occasione per accaparrarsi un finanziamento a tasso bassissimo (1,5% al massimo), visto che potrebbero essere gli ultimi mesi di esistenza della Provincia di Bologna prima di lasciare il posto alla città metropolitana. L’accordo tra Palazzo Malvezzi e l’istituto di credito prevede che i cinque milioni di euro di finanziamenti annuali che spetterebbero alla Provincia nell’ambito dell’accordo di tesoreria con Carisbo, vengano ”girati” alle imprese del territorio. In cinque anni, in questo modo, sono stati erogati 25 milioni a 522 piccole aziende. L”ultimo bando è stato assegnato circa un mese fa. Per l’assessore provinciale alle Attività produttive, Graziano Prantoni, l’uscita da tunnel non sembra così prossima. “La situazione è ancora piuttosto difficile, anche se qualche segnale c’è”, dice, commentando l’ultima rilevazione dell’Istat, in base alla quale la caduta del Pil italiano si sarebbe finalmente arrestata. In questo scenario, anche la ”voracità” con cui le aziende bolognesi si sono accaparrate il finanziamento è indice di una ritrovata fiducia. Non è stato, infatti, possibile soddisfare tutte le richieste.


Riproduzione riservata © 2018 TRC