in:

L’associazione afferma che tra il 2000 e il 2010 gli allevamenti di maiali sono calati in Emilia Romagna del 73%, mentre tra il 2011 e il 2012 sono state prodotte 12mila tonnellate in meno di carni di maiale

C’erano anche prosciutti provenienti dalla Germania e destinati a Modena fra i prodotti che questa mattina gli agricoltori di Coldiretti hanno trovato al valico del Brennero tra quelli trasportati dai tir pronti a entrare in Italia. Una realtà che preoccupa la stessa associazione, che denuncia che tra il 2000 e il 2010 gli allevamenti di maiali sono calati in Emilia Romagna del 73%, mentre tra il 2011 e il 2012 sono state prodotte 12mila tonnellate in meno di carni di maiale, mettendo a rischio la produzione di salumi Dop e Igp. “A mettere in crisi i nostri allevamenti – sottolinea Coldiretti – è la concorrenza a basso costo e la scarsa qualità della carne straniera”.
Questa mattina centinaia di agricoltori modenesi sono scesi in piazza a Reggio Emilia al fianco di diecimila allevatori italiani per difendere i nostri allevamenti dal finto made in Italy.


Riproduzione riservata © 2018 TRC