in:

L’occupazione della biblioteca comunale è avvenuta venerdì. Gli attivisti hanno smontato le tende, in attesa di riprendere il dialogo con l’amministrazione

E’ terminata l’occupazione in sala Borsa a Bologna da parte degli attivisti di Asia-Usb, Crash, Cua, social Log e No people mover. Ieri, infatti, gli attivisti sono stati impegnati in una protesta per il diritto alla casa, al termine della quale hanno occupato la biblioteca bolognese, montando persino delle tende, ora smantellate.

 

I manfestanti chiedono all’amministrazione una moratoria degli sfratti e sgomberti, richiesta ad oggi non ancora ascoltata. Per questo potrebbero esserci nuove sorprese. Tanto che già il 12 dicembre è prevista una nuova assemblea dei movimenti sempre in Sala Borsa.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC