in:

Lo racconta il rapporto 2013 presentato alla Camera di Commercio. Modena, nel contesto regionale, si colloca ad un livello intermedio

Sono competitive le nostre imprese? E in quanto a materiali, energia, processi produttivi ed informatica, sono innovative? Tenta di rispondere a queste domande, prendendo il polso al sistema produttivo regionale il rapporto regionale 2013 sull’innovazione in Emilia Romagna, presentato oggi alla Camera di Commercio. Innovare significa andare alla ricerca di nuove strade ma il persistere della crisi continua ad incidere sugli investimenti di aziende che più che di innovare restano preoccupate di diminuire i costi ed aumentare la produttività. Modena si colloca a un livello intermedio nel contesto regionale; le imprese che dichiarano di aver introdotto almeno una innovazione degli ultimi tre anni in provincia sono il 50,5%. E se la nota dolente è che le aziende fanno meno innovazione, il bicchiere mezzo pieno invece è che esiste un numero ristretto di aziende (solitamente le più grandi) che continua ad innovare,

 

Lo studio è stato realizzato coinvolgendo un campione di 1.596 imprese e le aziende che hanno introdotto una innovazioni di prodotto radicale negli ultimi tre anni sono riuscite a registrare un aumento del fatturato del 13,3%.


Riproduzione riservata © 2018 TRC