in:

Valori in crescita da aprile a giugno. I ricavi aumentano di 52,9 milioni, l’utile netto di periodo, spiega Hera, sale a 172,8 milioni

Hera chiude il terzo trimestre 2013 con valori in crescita, anche per l’effetto del consolidamento di AcegasAps. I ricavi aumentano di 52,9 milioni (+1,6%): il positivo contributo derivante dall’integrazione con AcegasAps (+374,5 milioni) infatti ha bilanciato i minori ricavi Hera (-321,6 milioni) dovuti per lo più ai cali registrati nei volumi di intermediazione gas e nella vendita di energia elettrica.

 

L’utile netto di periodo, spiega Hera, sale a 172,8 milioni (+124,9%), “considerando un tax rate, al netto dell’effetto dei ricavi non operativi, del 46,2%. Depurando il risultato dai ricavi non operativi sopra citati, l’utile netto adjusted ammonterebbe a 98 milioni (+27,6%). L’utile netto di pertinenza del Gruppo ammonta a 161,6 milioni (+140,0%)”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC