in:

Questa mattina è andata in scena la protesta dei lavoratori modenesi. L’azienda di termosanitari ha diverse sedi in Emilia Romagna e nelle Marche che sono a rischio di chiusura.

Protestano i lavoratori della Corradini, l’azienda di termo sanitari con diverse sedi in Emilia Romagna e nelle Marche a rischio di chiusura. Un’altra importante realtà economica schiacciata dal peso della crisi. In ballo c’è il posto di lavoro di 260 persone, 90 solo in provincia di Modena. Questa mattina i dipendenti dello stabilimento di via Costa e le tre sigle sindacali hanno istituito un presidio seguito da un corteo.

 

A pesare, dicono dipendenti e sindacati, è il silenzio dell’azienda dopo che sono naufragati diversi appuntamenti per discutere il piano industriale e il futuro dei dipendenti


Riproduzione riservata © 2018 TRC