in:

La Cassa di risparmio di Cento si conferma centrale per l’economia della Bassa

La Cassa di Risparmio di Cento conferma solidità, redditività e ruolo di primo piano nel contesto economico della Bassa: il tutto nonostante le perduranti difficoltà che vive il sistema economico locale, a sua volta pesantemente condizionato dalla crisi dei mercati. E’ questa, in estrema sintesi, la “lettura” del bilancio 2011 della banca, approvato martedì scorso  dall’assemblea dei soci. L’utile, di poco superiore ai 4 milioni di euro, è in linea con quello dello scorso anno, ma il dividendo, quasi raddoppiato, arriva a 18 centesimi di euro per azione. Il Cda ha poi deliberato di procedere ad un aumento di capitale gratuito, segno della solidità della banca e della riconoscenza verso i soci. In aumento anche il credito erogato, nonostante la crisi economica e le difficoltà di imprese e famiglie. La Cassa centese festeggia i 153 anni di vita con l’apertura anche della 49esima filiale, a Vignola.


Riproduzione riservata © 2018 TRC