in:

Bilancio 2012 del Comune di Modena. Stamattina due distinte proteste. Da una parte il Pdl, dall’altra il Comitato Giù le mani dagli asili

Continua a far discutere la manovra da lacrime e sangue varata dalla Giunta del Comune di Modena per chiudere il bilancio 2012. Dopo l’assessore Pini, tocca ora al Pdl contestare il provvedimento messo a punto per i tagli insufficienti e l’aumento delle tasse, con nuove entrate per quasi 26 milioni di euro.Sul fronte opposto, però, sono in tanti a criticare l’amministrazione per i tagli compiuti. In particolare, stamattina è sceso in piazza il Comitato Giù le mani dagli asili, contrario alla privatizzazione di alcune strutture comunali. Richiesta di correttivi che arriva anche da Legacoop, Agci e Confcooperative. Con la nuova Imu, così come strutturata, infatti, arriverebbe una stangata da 500mila euro sugli alloggi cooperativi in locazione. Equiparati di fatto alle seconde casa. Ai tempi dell’Ici, invece, Modena li considerava prime case, come di fatto sono. Da qui la richiesta di cambiare rotta per non penalizzare proprio l’edilizia sociale.


Riproduzione riservata © 2018 TRC