in:

Sviluppo ma anche razionalizzazioni, parla il vicedirettore Garavini

Sviluppo e razionalizzazioni per continuare a crescere, rafforzando il ruolo della Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Va in questa direzione la scelta di accorpare, dopo la Crv di Vignola, anche altre banche nella capogruppo. Diventeranno così Bper tutti gli sportelli Meliorbanca, Carispaq dell’Aquila, delle Popolari di Aprilia e Lanciano e Sulmona, oltre alle filiali del Banco di Sardegna che non si trovano sull’isola. Interventi di razionalizzazione che riguarderanno anche il personale, con 450 uscite previste tra pensionamenti e esodi incentivati. “Ma senza strappi – assicura il vicedirettore generale Eugenio Garavini – e soprattutto puntando sui giovani”


Riproduzione riservata © 2018 TRC