in:

Il cda ha deliberato il ricorso contro la sentenza di primo grado che annulla alcune nomine

Il consiglio d’amministrazione della Banca popolare dell’Emilia Romagna ieri ha deliberato per il ricorso in appello contro la decisione del tribunale di Modena di ritenere nulle le nomine dei sei consiglieri eletti durante l’assemblea del maggio 2011, incontro incandescente e presto anche degenerato. Il ricorso in tribunale, poi accolto in primo grado, era stato presentato da BpER futura, guidata dall’avvocato Samorì, che riteneva di essere stata penalizzata per non aver potuto far parlare, nell’occasione, tutti i suoi rappresentanti che pure ne avevano fatto domanda.


Riproduzione riservata © 2018 TRC