in:

Milano ha chiuso l’ennesimo venerdì nero perdendo quasi due punti percentuali e mezzo. Male Unicredit

Dopo i pesanti ribassi di ieri e il tonfo di Wall Street, continua la caduta dei mercati per gli allarmi sulla ripresa economica. Milano ha chiuso l’ennesimo venerdì nero perdendo quasi due punti percentuali e mezzo. Complessivamente le piazze europee hanno bruciato 94 miliardi, mentre l’oro, bene rifugio per eccellenza, ha fatto segnare un nuovo storico record. A Piazza Affari male soprattutto i titoli bancari e legati all’auto, a cominciare da Fiat. Tra quelli più importanti per gli investitori modenesi, ancora in forte calo Unicredit, un po’ meglio, ma sempre con un segno meno davanti, fanno Popolare dell’Emilia Romagna e Hera. Ma più che i singoli titoli, la paura di molti è che si sia davanti ad una nuova crisi finanziaria mondiale come quella del 2008.


Riproduzione riservata © 2018 TRC